MI TEEN 10 10 2021Giovani speranze crescono, questo il motivo conduttore in casa Atletica Monza durante questi primi week end di ripresa dell’attività su pista dopo la pausa estiva.

Non solo quindi la partecipazione ai recenti campionati italiani cadetti, ma buone notizie arrivano anche dal settore giovanile, a riprova di un vivaio di qualità e in continuo incremento.

L’appuntamento clou di questo fine settimana è stato la seconda edizione del “Mi-teen in Arena”, con due sfide in contemporanea per rappresentative provinciali: la categoria Ragazzi/e impegnata nella finale regionale del Trofeo Nazionale delle Province e quella Cadetti/e impegnata nella sfida interregionale (Alessandria, Cuneo, Novara, Padova, oltre alla squadra svizzera del Canton Ticino).

Nel Trofeo delle Province vittoria netta della squadra milanese, cui hanno contribuito in maniera decisiva due atleti di Atletica Monza:  Filippo Passoni (già campione provinciale) e Daniele Militello (secondo ai provinciali).

Questa volta i ruoli si invertono, con Militello che riesce a conquistare un prestigioso terzo posto nel tetrathlon A (60-lungo-peso-600), grazie anche al personale di 8,08 nei 60 piani.

Passoni questa volta deve “accontentarsi” del sesto posto nel tetrathlon B (60hs, alto, vortex e 600), con performance leggermente al di sotto delle sue potenzialità.

Il “Mi teen” riservato ai cadetti vedeva la convocazione da parte della FIDAL Milano del nostro Filippo Schiavetti, quale migliore ostacolista della provincia. Filippo riesce a conquistare un buon 6° posto nei 100 hs con 14,88, portando punti preziosi alla sua rappresentativa.

Da ultimo, ottime notizie dal comitato regionale FIDAL, in particolare per quanto riguarda l’ufficializzazione della composizione della finale regionale dei Campionati di Società Cadetti, in programma sabato prossimo 16 ottobre a Clusone. Tra le squadre che hanno ottenuto l’accesso alla finale regionale grazie ai miglior punteggi ottenuti dai loro atleti nelle varie specialità, Atletica Monza risulta tra le migliori in Lombardia, essendosi qualificata all’8° posto con la squadra maschile e al 6° con quella femminile.