Atletica Monza: Impegni su Pista Indoor – Meeting Casalmaggiore, Magginglen, Campionato Regionale Assoluti, Team Ripamonti

In un week end di riposo dai classici circuiti di campestri milanesi, Atletica Monza inaugura la nuova stagione su pista con una importante trasferta in quel di Casalmaggiore, in provincia di Cremona, dove domenica si è tenuto il “Meeting indoor di lanci e gare provinciali giovanili”, organizzato dall’ Atletica INTERFLUMINA E’ PIU’POMI’. La competizione è stata l’occasione per inaugurare la nuova e bellissima pista INDOOR, intitolata a Paolo Corna, frutto di una fruttifera collaborazione fra enti pubblici, sponsor privati e società sportive.

Per Atletica Monza si è presentata come la possibilità per “rompere il ghiaccio” nel nuovo anno con le competizioni su pista, dopo i mesi di preparazione invernale, e per rivendicare la poliedrica vocazione della società che spazia dalle campestri alle specialità su pista, in particolare in discipline quali ostacoli e asta in cui si è sempre distinta anche a livello internazionale.

Da non dimenticare poi la possibilità di confrontarsi con realtà fuori della provincia di Milano, fra cui storiche e importanti società quali Atletica Interflumina.

E i risultati sono arrivati in gran numero, iniziando dalla categoria cadetti dove Arianna Fraglica conquista la vittoria nel 60 HS con il tempo di 10 secondi netti e ottiene un bel 5° posto nel salto con l’asta, sotto gli occhi attenti della sua allenatrice Martina Arosio. La segue a ruota Lisa Caramello, al primo anno di categoria, 3° nel 60 HS con 10.10 e 7° nella sua prima gara di salto con l’asta. Beatrice Damonte completa l’opera con un buonissimo 4°posto nei 60 piani.

Passando alla categoria ragazzi, i 60 piani vedono Atletica Monza occupare il 2°gradino del podio con Filippo Bianchini con 9.16, Gabriele Balbo 3° con 9.22, seguono Filippo Passoni 6° con 9.50 e Emanuele Fiorucci 9° con 9.88.  Per le ragazze Cecilia Riva è 11°, Chiara Ferlito 12°, Giulia Sironi 15° a pari merito con Martina Adamo, Elena Grasso è vittima di una brutta caduta a pochi metri dal traguardo quando era ampiamente in testa.  Nella specialità dei 60 HS ragazzi, Fiorucci è 2° con 10.42, Filippo Bianchini 3° (10.56), Gabriele Balbo 4° (10.58), Filippo Passoni 5° (10.60), Elena Grasso si riscatta con un bel 4° posto (10.52), seguono Martina Adamo 6°, Giulia Sironi 10 °, Chiara Ferlito 13° e Cecilia Riva 14°.
Completano i positivi risultati la categoria allievi, dove nei 60 piani Vittoria Boccoli arriva 5°, Giulia Caramello 7°, Giorgia Balbo 9° e Pietro Ghezzi 5°.

Altro grosso motivo di orgoglio per Atletica Monza è stata la convocazione di Camilla Pacifico fra gli 11 migliori cadetti classe 2005 selezionati da FIDAL MILANO per prendere parte al BIEL ATHLETICS MEETING INDOOR, svoltosi domenica 26 gennaio a MAGGLINGEN in Svizzera. Un momento di grande esperienza sportiva internazionale per Camilla, visto che si è potuta confrontare nella disciplina dei 60 metri piani anche con atleti provenienti da Svizzera, Francia e Austria. E i risultati sono arrivati: la nostra atleta è risultata la più veloce del gruppo milanese con il tempo di 8.22, a un passo dal suo personale.

Passando ai più grandi, exploit dell’allenatore-atleta delle categorie giovanili di Atletica Monza, Stefano Vianello, che sabato ai Campionati regionali individuali assoluti open a Bergamo ottiene un esaltante 3° posto nel salto con l’asta con la buona misura di 4.60.

Per completare l’entusiasmante week end, notizie di rilevanza nazionale ci giungono dall’allenatore di Atletica Monza, Giorgio Ripamonti, impegnato con i suoi atleti su diversi fronti.
Linda Olivieri (Atletica Monza/Fiamme Oro), impegnata ad Ancona in un meeting nazionale, ottiene un buon 2° posto nei 400 metri sperimentando una nuova strategia di gara, mentre nei 200 metri conclude con 24.77 al 4°posto. Mattia Montini (C.s. Carabinieri) a Bratislava ottiene la miglior prestazione italiana U23 nei 60 hs con 7.72 (la precedente di Ottoz risaliva a 29 anni fa) e Linda Guizzetti (CUS Pro Patria) a Modena si riconferma sui suoi nuovi livelli nei 60 HS arrivando 2° con 8.36 a ridosso della campionessa italiana Luminosa Bogliolo.  Prossimi appuntamenti: la settimana prossima ancora a Magginglen dove debutterà Lorenzo Perini.

       

Leave A Comment

Recent Posts

 
Open day!!!
Corsi 2020/21
Ron Clarke
RON CLARKE, CHE VINSE ANCHE PERDENDO di Marco Tarozzi La medaglia d’oro olimpica, quella che non vinse mai sulle piste d’atletica, arrivò in modo speciale. E con una dedica altrettanto speciale. Luglio del 1966, Ron Clarke, l’uomo che demoliva record mondiali senza riuscire ad essere il migliore alle Olimpiadi, era stato invitato al meeting di
Steave Prefontaine
IL DONO Steve Prefontaine Oggi Pre avrebbe quasi settant’anni. Non possiamo immaginare con esattezza quello che sarebbe stato nella vita: probabilmente un importante dirigente dell’azienda che contribuì a lanciare col suo nome, il suo volto e la sua iniziativa, e che oggi è diventata una multinazionale dello sport. Sappiamo, in ogni caso, che avrebbe messo
AM Racconta “Henry Rono”
Henry Rono il campione che annegò nell’alcool Talento assoluto, stupì il mondo stabilendo quattro record mondiali in pista in ottantuno giorni per poi perdersi e rinascere da uomo libero. Lo hanno ritrovato così, l’uomo che in 80 giorni aveva rivoluzionato le gerarchie del mezzofondo mondiale. Grazie a una foto sulla prima pagina del quotidiano di
Powell e Lewis, il salto…lunghissimo dei mondiali del 1991
Un salto di Powell ai Mondiali di Tokyo 1991 – da tagesspiegel.de articolo di Giovanni Manenti Quando il 18 ottobre 1968 l’alto e dinoccolato statunitense di colore Bob Beamon saltò m.8,90 al primo tentativo nella finale dei Giochi Olimpici di Città del Messico, demolendo il precedente record mondiale di m.8,35 detenuto dal connazionale Ralph Boston e dal russo Igor Ter-Ovanesian, i cronisti dell’epoca
Dick Fosbury
Guardate il gesto…..bello….lo avrete fatto tantissime volte in pista al Frisi, nell’Atletica Leggera molti Campioni hanno battuto dei record correndo più veloce o saltando o lanciando più lontano ma solo una persona ha fatto la storia stravolgendo la tecnica esistente e portando avanti senza paura le proprie convinzioni, quest’uomo è Dick Fosbury Il 1968 è l’anno delle
Uno sprint nel futuro:Filippo Tortu – Olympia | Radio 24
Nella terza puntata di AM Racconta proponiamo una coppia di velocisti Italiani, uno del presente ed uno del passato. Parleremo di Filippo Tortu che tutti voi conoscete attraverso le parole del leggendario Livio Berruti, Campione Olimpico dei 200m di Roma 1960. Seguiamo il racconto di Berruti attraverso la puntata di Olympia, programma radiofonico di Radio
Emil Zátopek – la locomotiva umana
Ciao a tutti come ben sapete quest’anno le Olimpiadi di Tokyo non si svolgeranno, quindi abbiamo pensato di rimanere nello spirito olimpico e raccontarvi nella nostra rubrica AM Racconta quanto realizzato 68 anni fa da un piccolo campione Cecoslovacco alle Olimpiadi di Helsinki e soprattutto della sua incredibile vita. L’atleta di questa puntata è Emil
Ernesto Ambrosini un campione monzese
Ciao a tutti L’Atletica Monza da questa settimana e per ogni lunedì, uscirà sui nostri social con una nuova rubrica sulla storia del nostro sport. Vi coinvolgeremo con brevi letture sulla storia di campioni  del passato o filmati di personaggi e competizioni che hanno emozionato gli appassionati diventando esempi  per quegli atleti che a loro

Chi siamo

 

Atletica Monza si propone l'insegnamento e l'allenamento di tutte le specialità atletiche, dai bambini fino ai master. Ogni attività è strutturata in modo da tener conto dell'età e delle esigenze delle singole persone. Lo Staff Tecnico è composto da docenti di Scienze Motorie ed Allenatori con brevetto rilasciato dalla Federazione Atletica Italiana.

Contatti rapidi

 

Per domande, dubbi o curiosità non esitate a contattarci!

Email: segreteria@atleticamonza.it
Sede legale: Via Quintino Sella 7, 20900 Monza MB